Monthly Archives

novembre 2015

Andromeda Evento Flic Circo Piazza Castello Torino

La Flic in Piazza Castello con Andromeda

By | Eventi e Spettacoli, Eventi Istituzionali, News | No Comments

La Flic Presenta Andromeda – un’avventura circolare, performance natalizi con tanti ospiti,  all’interno della rassegna A Torino un Natale coi Fiocchi del Comune di Torino!

Direzione Scenica a cura di Francesco Sgrò
Con gli allievi della Flic e la partecipazione di
Compagnia dei Folli
Alessandro Maida
Laura Esposito
Francesco Giorda

7 e 8 dicembre 18:15 Piazza Castello Torino
info: 011530217 – booking@flicscuolacirco.it
Andromeda come una galassia si nutre della forza delle sue più piccole parti per formare un grande evento in cui ognuno, ogni singolo artista ed anche ogni singolo spettatore è parte fondamentale di un momento irripetibile.
Andromeda è una dedica a Torino, è un ringraziamento a tutte le persone che l’hanno resa grande, a chi in passato ha lottato per lei e a chi ancora oggi lavora giorno per giorno per renderla migliore.
Andromeda è un tributo, nell’anno di Torino Capitale Europea dello Sport, alla storia della Reale Società Ginnastica di Torino, la più antica società sportiva d’Italia che rispettando la tradizione non smette di innovare traducendo il gesto sportivo in un respiro artistico che guarda al nuovo millennio.
Andromeda è un viaggio che coinvolge artisti e spettatori alla scoperta dello spazio intorno ad essi, è una sensazione visiva, uditiva ed emozionale dove lo sport, l’arte e il circo contemporaneo si fondono in un racconto fatto non solo di parole.
spettacolo con suggestive coreografie capaci di tenerci a naso all’insù e con il fiato sospeso. Un’avventura circolare in una spirale fatta di rotazioni incantevoli, sfide alla gravità e stabilità impossibili. Una sfera si alza nel cielo e l’acrobata volteggia danzando sugli spettatori, la corda ballant restituisce la leggerezza dell’aria, palloni e palloncini colorano piazza Castello per una grande coreografia corale.

Gli Egregi Ginnasti alla conferenza stampa

By | News, Photo Story | No Comments

I nostri Egregi Ginnasti sono stati tra i protagonisti della conferenza stampa di chiusura di Torino Capitale Europea dello Sport, dal titolo TORINO 2015: I NUMERI DI UN ANNO DI SPORT Quali ricadute e quali vantaggi per la città?

La conferenza si è tenuta in data 27 novembre 2015 presso il Foyer del Toro – Teatro Regio – Torino, con la quale l’Assessorato allo Sport del Comune di Torino, nell’ambito di una collaborazione più vasta stipulata con le Università piemontesi in occasione di Torino 2015, ha presentato la ricerca affidata al Centro OMERO (Olympics and Mega Events Research Observatory) dell’Università di Torino, il cui fine era sviluppare un’analisi applicata degli effetti economici degli eventi sportivi sul territorio.
I nostri Egregi Ginnasti, insieme alle ragazze del II e del III anno alla Roue Cyr, hanno fatto da cornice all’evento.
Ecco alcune immagini della conferenza, e il video di TORINO 2015: I NUMERI DI UN ANNO DI SPORT
Tecnica Aerea Romain Fedin

Tecnica Aerea con Romain Fedin!

By | News, Open Flic, Open Flic Tecnica | No Comments

Sono aperte le iscrizioni per il workshop di Tecnica Aerea con Romain Fedin!

Terzo appuntamento con Open Flicun weekend dedicato al modulo Tecnica, con un workshop dedicato alla Tecnica Aerea.
Due giorni di lavoro intensivo sulle discipline aeree, in particolar modo sull’uso acrobatico di corda verticale, trapezio fisso e tessuti, condotto dall’artista russo Roman Fedin, docente della prestigiosa scuola ESAC di Bruxelles. Rivolto sia a professionisti che principianti, che abbiano un livello minimo intermedio, questo stage si propone di approfondire le diverse tecniche aeree, le possibilità espressive degli attrezzi, il controllo del corpo e dei movimenti in aria, la preparazione fisica e lo sviluppo degli elementi acrobatici sugli attrezzi.

12 e 13 Dicembre 2015, presso la Flic scuola di Circo!

I posti sono limitati, per maggiori informazioni e iscrizioni, vai alla pagina dedicata all’evento!

Blog Allievi Carlo Cerato Giocoleria Flic scuola circo

Il primo Circo in Pillole

By | Blog Allievi | No Comments

Inauguriamo il Blog Allievi con un articolo sull’esperienza del primo Circo in Pillole Tracce , scritto da Carlo, allievo giocoliere del I anno… Buona lettura!

il primo circo in pillole ha preso il nome di “tracce”, come quelle lasciate su un foglio quando si ha un idea non ancora definita di un disegno, uno schizzo preparatorio, a mettere sempre più in evidenza lo stato iniziale dei nostri progetti. un circo in pillole all’insegna del gioco per il primo anno, come in effetti dal gioco molti di noi hanno conosciuto il circo. entrando a fatica, quasi buttati davanti al pubblico nella nostra prima scena, come individui singoli, ci siamo uniti in gruppi, e poi abbiamo preso coscienza della nostra collettività, gridando i nostri nomi, toccandoci, urlando, ma soprattutto “giocando” liberamente tutti assieme, finendo il nostro collettivo con una “foto di gruppo”, in cui ci mostriamo uniti davanti al pubblico, raccontando le nostre storie, nelle nostre lingue, anche senza che qualcuno ci ascolti o ci capisca. tornando indietro con la mentalità fino a quella dei bambini che giocano, abbiamo capito e forse fatto capire a chi ci guardava come il nostro nuovo percorso rinizi quasi da zero, come se stessimo cercando di diventare adulti, non circensi, giocando, non allenandoci. un piccolo collettivo in mezzo allo spettacolo, che lascia solo una traccia di noi al pubblico. la creazione del nostro collettivo a portato a delle prove serene, allegre, fatte da momenti di vero gioco, che ci prendeva, impegnandoci mente e corpo nel vincere la partita, e non nell’ansia prespettacolo. abbiamo stretto legami tornando piccoli, scambiandoci i giochi ai quali giocavamo quando bambini similmente il secondo e il terzo anno hanno iniziato la loro creazione dallo studio e interiorizzazione di un animale e del suo comportamento, senza sfociare nella pantomima esplicita o nello stereotipo, come a indicare un lavoro che inizia da uno stato istintivo e libero, quasi primordiale, ma anche creativo e ponderato. questi animali erano quasi invisibili negli attori, erano solo tracce, che hanno portato la regia verso la creazione delle scene e delle transizioni. una regia che ha lasciato comunque molto liberi gli artisti di creare e gestire le scene, specie dal punto di vista dei pezzi tecnici, lasciati quasi completamente in mano agli allievi che in alcuni casi hanno dovuto unire diverse persone della stessa specialità in una sola scena. anche qui, “tracce” dei futuri progetti personali per chi ha portato il proprio attrezzo in scena. il primo circo in pillole ci ha fatto rinascere, sia a chi è entrato in scena per la prima volta, sia a chi ha portato il proprio attrezzo davanti al pubblico. ci ha dato la voglia di continuare a creare insieme, e di approfondire i nostri legami. un’esperienza affrontata con energia e allegria, che ci ha reso più allegri ed energici e mi sono tanto emozionato per via della qualità di tutto ciò.

Carlo Cerato, Giocoliere del I anno