Chapiteau Flic

Avviata con gli spettacoli a cadenza mensile  della rassegna Circo in Pillole – Prove d’Artista e proseguita con la rassegna  Citè 2016 al Teatro della Concordia di Venaria Reale, il percorso della visione circense di Prospettiva Circo si chiude in primavera con Chapiteau FLIC, diversi appuntamenti nello spazio tradizionale del circo, il tendone, che sarà aperto al pubblico da aprile a giugno con spettacoli ogni fine settimana, dedicati a un pubblico di tutte le età.

Durante la settimana il tendone sarà teatro di diverse creazioni che verranno proposte al pubblico nei week-end. Tra queste ci saranno gli spettacoli di fine anno accademico dell’anno Mise a Niveau, del primo e secondo anno del Biennio Professionale e le presentazioni dei progetti artistici personali degli allievi del secondo anno e degli allievi del Terzo anno di Ricerca Artistica Individuale.
I progetti artistici personali sono percorsi che gli allievi del secondo anno del corso professionale e gli allievi del ‘Terzo Anno di Ricerca Artistica individuale’ sviluppano all’interno della scuola ma in modo autonomo. Se per gli spettacoli di fine anno è il regista che dà  tema e colore alla rappresentazione, nei progetti personali ogni allievo deve trovare un modo proprio di avvicinarsi alla disciplina che ha scelto, dar senso al suo elaborato e costruire la base di un progetto artistico più ampio che potrà procedere dopo il biennio FLIC.

Per l’allestimento degli spettacoli di fine anno accademico, ogni anno gli allievi seguono laboratori intensivi di creazione diretti da registi esperti e riconosciuti a livello internazionale in cui  possono mettere in gioco tutto il bagaglio di tecnica, lavoro di gruppo, danza, acrobatica e teatro che hanno acquisito, lavorando  e confrontandosi con un team professionale composto anche da coreografi, light designer, costumisti, musicisti e compositori, scenografi, tecnici del suono, rigger ecc… L’obiettivo è quello di offrire agli allievi l’opportunità di fare un’esperienza che sia il più possibile completa, che permetta loro di comprendere appieno cosa significa ideare, creare ed allestire uno spettacolo e che consenta loro di essere pronti ad entrare nel mondo del lavoro.

Edizione 2016

La seconda edizione della rassegna si è svolta nelle immediate vicinanze dello Spazio Flic, all’interno dell’area del Bunker. La rassegna ha proposto 13 appuntamenti con SPETTACOLI ideati e creati sotto lo chapiteau.
Tra questi ci sono stati gli spettacoli di fine anno accademico dei tre anni di corso e del corso denominato “Mise a Niveau”, le presentazioni dei progetti artistici personali degli allievi del secondo e del terzo anno, un cabaret con creazioni nuove e work in progress e uno spettacolo con gli allievi statunitensi dell’Accademia dell’arte di Arezzo.
Inoltre, con la sezione intitolata “Chapiteau OFF”, prima e dopo gli spettacoli è stato possibile vivere gli spazi del Bunker, centro culturale in cui coesistono arte, orticoltura urbana, sport, clubbing e tanto altro con possibilità di svolgere diverse attività e di assistere a concerti di musica dal vico e dj-set

Way Out – Presentazione Progetti Personali Allievi II Anno 2016

Dia – Creazione Collettiva Allievi III anno 2016

Dal Buco della Serratura – Serata Condivisa di Spettacoli in Creazione 2016

Fantàsio – Spettacolo finale Allievi II anno 2016

Io – Presentazione Progetti Personali Allievi III Anno 2016

Ursula – Spettacolo finale Allievi I anno 2016

CHAMBOULÉ/ʃAEMBULÉ – Spettacolo Allievi dell’Accademia dell’Arte di Arezzo – MFA in Physical Theatre 2016

Cotillion – Spettacolo finale Allievi Mise à Niveau 2016

Edizione 2015

La prima edizione di Chapiteau FLIC si è svolta in piazza Cavalieri di Vittorio Veneto (Piazza d’Armi) all’interno della programmazione di Torino Capitale Europea dello Sport.
In programma, 13 appuntamenti nei weekend dal 2 maggio al 14 giugno 2015 sotto il tradizionale tendone del circo dedicati a tutti, grandi e piccoli.
Fra gli appuntamenti del cartellone Chapiteau FLIC, ci sono stati gli spettacoli di fine anno accademico degli allievi-artisti del I e II anno del Corso professionale per artista di circo contemporaneo e la presentazione dei progetti artistici personali degli allievi del II e III anno di Ricerca Artistica individuale.
Questi progetti personali sono frutto del percorso che gli allievi sviluppano nell’ambito della Scuola ma in modo autonomo: ogni allievo, senza la guida di un regista che propone il tema della rappresentazione, trova il proprio modo per esprimere artisticamente la propria visione della disciplina di perfezionamento dando libero spazio alla propria creatività.
Tutti gli allievi, dal I al III anno hanno avuto così l’opportunità di sperimentare tutti i passaggi della creazione di uno spettacolo dall’ideazione alla messa in scena grazie anche al supporto di un team altamente specializzato composto da registi riconosciuti a livello internazionale, coreografi, light designer, costumisti, musicisti e compositori, scenografi,  tecnici del suono, rigger e molti altri ancora.
Parallelamente si sono svolti gli eventi di Chapiteau OFF: un progetto speciale di incontri con le scuole dal titolo Una finestra sul Circo e la mostra fotografica Il Gesto a cura di Roberta Scamuzzi (2 maggio – 14 giugno 2015).
La mostra fotografica Il Gesto è dedicata alla storia della Reale Società Ginnastica e allo Sport che incontra l’arte e si trasforma in circo… gli attrezzi propri della tradizione ginnica si evolvono in nuove forme da cui scaturiscono nuovi gesti tecnici e linguaggi.
Il gesto sportivo che diventa arte attraverso il circo diventa così la celebrazione perfetta di Torino Capitale dello Sport 2015.

Giocoleria e clown Scintille del Balon

Scintille del Balòn – Spettacolo finale Allievi II anno 2015

Collettivo Acrobatica Radici Quadrate

Radici Quadrate – Spettacolo finale Allievi I anno 2015

Teso alla Bascula H.24 (Soli)

H.24 (Soli) – Spettacolo Finale Allievi III anno 2015

Edizione 2015