In arrivo il secondo appuntamento con Cité 2017

By 17 Febbraio 2017News

Il 25 febbraio 2017 è in programma un doppio appuntamento di Citè 2017, la  Rassegna Internazionale di Circo a Teatro ideata e diretta dalla FLIC Scuola di Circo di Torino in collaborazione con la Fondazione Piemonte dal Vivo – Circuito Regionale Multidisciplinare, che a partire da questa stagione di spettacoli ha inaugurato il progetto “Circo in Circuito” volto a favorire e incentivare la presentazione di spettacoli di circo contemporaneo nei teatri, la Fondazione Via Maestra che gestisce il Teatro della Concordia di Venaria Reale, la Scuola Holden, la Lavanderia a Vapore di Collegno – Centro Regionale per la Danza, gode del patrocinio della Città di Torino e della Città di Venaria Reale, del sostegno della Regione Piemonte ed inoltre del sostegno del Mibact in quanto parte del progetto triennale “Prospettiva Circo” della FLIC.

Al mattino e al pomeriggio si svolgerà presso la sede della scuola una conferenza internazionale sulla formazione nel circo contemporaneo con esperti del settore italiani ed europei insieme ai quali ragionare su quali siano stati i percorsi dei primi 15 anni di nuovo circo in Italia, quali le buone pratiche imparate e i nuovi  percorsi da intraprendere; l’evento serale al Teatro della Concordia di Venaria Reale, grazie alla preziosa collaborazione con la Fondazione Via Maestra, è con performance di allievi della FLIC e il nuovissimo spettacolo “Santa Madera” della compagnia MPTA-Les Mains, les Pieds et la Tête Aussi che ha debuttato recentissimamente in Francia.

PER LO SPETTACOLO SANTA MADERA ABBIAMO PREDISPOSTO UN SERVIZIO NAVETTA GRATUITO DA TORINO (SEDE FLIC) FINO AL TEATRO CONCORDIA A VENARIA REALE. PER PRENOTAZIONI 011530217 – booking@flicscuolacirco.it (POSTI LIMITATI)


La conferenza

Dalle ore 11.00 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 17.30, presso la Reale Società Ginnastica di Torino e FLIC Scuola di Circo in via Magenta 11, si terrà la conferenza internazionale sulla formazione nel circo contemporaneo intitolata Prospettiva Circo – La formazione: modelli, pratiche e opportunità per la formazione circense nazionale ed europea.
Organizzata dalla FLIC in collaborazione con il progetto Corpi e Visioni,  la conferenza vuole costituire un momento privilegiato di incontro per presentare e dibattere con alcuni importanti protagonisti del settore (scuole professionali, scuole di circo educative, associazioni, centri di creazione e residenza, progetti di circo sociale, enti di promozione sportiva, critici e studiosi del circo) le modalità e le possibilità della formazione circense in Italia ed in Europa, approfondire le tematiche di maggiore interesse ed attualità, promuovere esperienze di eccellenza e analizzare le criticità che ad oggi emergono.
La conferenza è pubblica e ad ingresso libero, aperta anche a persone che non si occupano di circo e che hanno voglia di confrontarsi con un ambito che sta definendo ormai da anni una nuova estetica, essenzialmente multidisciplinare, in cui la permeabilità fra diversi linguaggi scenici diventa strumento potente per parlare a tutto il pubblico e riportarlo a teatro.

La conferenza prevede interventi e moderazione di FRANCESCO SGRO’, direttore artistico della FLIC, ed interventi di importanti ospiti quali DONALD B. LEHN – presidente FEDEC Federazione Europea delle Scuole di Circo Professionali, JEAN-MICHEL GUY – docente e ricercatore per il Ministero della Cultura francese, JAN DAEMS – direttore della CODARTS Circus School di Rotterdam, LEONARDO ANGELINI – membro Commissione Consultiva per i Circhi e lo Spettacolo Viaggiante, autore e docente, CRISTINA GIACOBINO – funzionario Regione Piemonte, ANOUK ASPISI – addetto culturale dell’Ambasciata di Francia, ADOLFO ROSSOMANDO – direttore di Juggling Magazine e condirettore del progetto di circo educativo CircoSfera, ANTONIO AUDINO – giornalista e critico del quotidiano Il Sole 24ore, SARAH SIMILI – presidente della Federazione Svizzera Scuole di Circo, FILIPPO MALERBA e GAIA VIMERCATI – Censimento Circo Italia, STEFAN KINSMAN e JUAN IGNACIO TULA – artisti della compagnia MPTA che si esibiranno la sera al Teatro della Concordia di Venaria Reale.

Tra le tematiche della conferenza ci sarà la valutazione della formazione circense in Italia negli ultimi quindici anni, la connessione tra scuole di circo educative e scuole di circo professionali, l’importanza della doppia valenza tecnica e artistica all’interno della formazione dell’artista di circo contemporaneo, la formazione degli insegnanti e l’analisi dell’esperienza della formazione in altri paesi.
Un’analisi che la direzione della FLIC spera possa permettere di condurre il sistema Italia verso una strada condivisa e che permetta tramite il dialogo ed il confronto di ampliare gli orizzonti della formazione in un ambito che ad oggi nel nostro Paese rimane ancora in parte oscuro ed in parte troppo soggettivo per le necessità che il sistema culturale europeo ci richiede.  La Conferenza vuole porsi anche come luogo di confronto, informazione e promozione delle realtà che operano nel settore della formazione diretta sul territorio italiano, un patrimonio per il nostro sistema formativo in cui tutti i protagonisti sono invitati ad apportare il proprio contributo di idee, risorse, progetti da condividere e confrontare.

Le performance e lo spettacolo
Nella serata “Citè” torna al Teatro della Concordia di Venaria Reale (TO) dove, come sempre, l’appuntamento inizia alle ore 20:00 con apericena, a pagamento oltre al ticket d’ingresso, e performance nel grande foyer da parte di FLIC & friends, gruppo di artisti composto da allievi ed ex allievi che creeranno una allegra ed affascinante atmosfera prima di accompagnare l’ingresso del pubblico in sala alle ore 21:00 per il nuovissimo spettacolo SANTA MADERA” della compagnia MPTA.
L’associazione “Les Mains, les Pieds et la Tête Aussi”, conosciuta anche come Compagnie MPTA, è stata fondata a Lyon nel 2001 da Mathurin Bolze, Jérôme Fèvre e Julie Grange con lo scopo di fare ricerca, creazione e promozione dell’arte del circo contemporaneo.
SANTA MADERA è la creazione che ha recentemente debuttato in Francia e che vede in scena i due artisti Stefan Kinsman e Juan Ignacio Tula, il primo ex-allievo della FLIC di Torino ed il secondo ex-allievo della Scuola Vertigo di Grugliasco, in una poetica e fenomenale relazione tra due personaggi e la roue cyr,  l’attrezzo  acrobatico formato da una ruota di metallo inventato dal canadese Daniel Cyr alla fine del secolo scorso.
All’interno della loro ruota, i due giovani circensi sono le due facce della stessa pièce che ruota in una ripetizione senza fine. In questa ricerca coreografica e narrativa, i due artisti si mettono alla prova nelle tre dimensioni di movimento, tempo e spazio. Giocano con l’universo sonoro prodotto dagli attriti, dalle vibrazioni e dalle percussioni della ruota su differenti tipi di superfici e materiali. Mescolando acrobatica e danza, il gioco si trasforma in una sfida che genera un vortice al culmine del quale si rivelano delle differenze. Quelle dei loro corpi, delle loro personalità, dei ritmi e degli spazi.
Un Walzer a tre, tra i due artisti e la rou cyr, che imprime a terra e nello sguardo una cartografia immaginaria grazie alla regia generale di Gildas Céleste e all’importante sguardo esteriore di Mathurin Bolze e Séverine Chavrier, artisti e registi di elevata e qualificata esperienza.

Per info e prenotazioni vi invitiamo a visitare la pagina dedicata alla conferenza e quella dedicata allo spettacolo Santa Madera