Residenze Artistiche 2018 – 2019

“Nell’ arte non si tratta mai di innovare, ma solo di concepire una certa cosa in modo nuovo, mai di fare pulizia, ma solo di essere puliti, mai di creare nuovi valori, ma solo di cercare di essere in prima persona colmi di valori. Ai dilettanti, invece, piace soprattutto essere degli  innovatori, gente che dà una ripulita al mondo e lo sovverte, laddove a questo mondo non ci sarà mai, in lungo e in largo, nulla che essi siano in grado di migliorare. Solo la passione, l’impeto del sentimento, il duro destino personale di un uomo sincero può, alla fine di una singolare carriera, imporre al mondo qualcosa di mai esistito prima, ma questo avviene sempre e assolutamente da sè. Verso l’esterno l’autentico artista è leale, silenzioso e non impetuoso”

Robert  Walser

Si chiama Surreale – residenze di circo contemporaneo ed è il nuovo progetto di Società Ginnastica di Torino a sostegno della produzione e diffusione del circo contemporaneo; un centro internazionale di ricerca abitato da artisti provenienti da tutto il mondo, in cui arte e libertà sono i presupposti per dare inizio al lavoro di creazione e sperimentazione.

Il nome nasce dall’aggettivo che storicamente accompagna la società ginnastica “Reale” e dalla caratteristica di straordinarietà propria del circo, da cui “surreale”.

Al via nel 2018 le residenze artistiche si dividono in tre macro gruppi:

ARTISTI CHE ACCOMPAGNAMO rivolte ai giovani artisti che hanno appena terminato le scuole di circo e si approssimano al mondo del lavoro con molte competenze tecniche e artistiche, una creatività fresca e straripante,  ma poca esperienza di lavoro dal vivo, poca esperienza della complessità del fare quotidiano per arrivare davvero a produrre uno spettacolo. Così le residenze trampolino nascono per non far cadere nel vuoto questo primo momento, ma raccoglierlo, coltivarlo dando ai più giovani l’occasione di stare in sala riconoscendoli come artisti e offrendo loro un accompagnamento organizzativo amministrativo e tecnico in modo che la nascita del loro lavoro sia più leggera e possa essere con calma, nel respiro e nella consapevolezza di giorno in giorno più grande del mestiere d’artista. Nel 2018 Karla Alexandra Arevalo ( Ecuador) LeilaAisha Britto (Brasile) PelleSamuel de Oliveira Reise (Brasile)  Il posto da cui si vede.

ARTISTI CHE CI ACCOMPAGNANO rivolte ad artisti affermati nell’ambito del circo contemporaneo alle prese con una nuova creazione o nuova fase della propria ricerca artistica. Artisti che conosciamo e seguiamo da tempo, di cui vogliamo accompagnare il percorso artistico e che scegliamo con responsabile consapevolezza per accompagnare il nostro percorso di residenza , di scuola e il nostro pubblico.

Nel 2018 Piergiorgio Milano (Italia Belgio)  White OutCompagnia Burrasca (Francia) AccordèesFabrizio Solinas (Italia Francia) Little GardenDuedà Company (Italia Irlanda) DivergedCirco MagdaClan (Italia) Emisfero

SPAZIO DI LIBERA SPERIMENTAZIONE rivolte a progetti di ricerca che hanno come fine la sperimentazione di nuove forme e nuovi linguaggi artistici; residenze in cui compagnie, artisti, autori possano trovarsi ad “oziare” facendo riferimento al significato latino del termine che caratterizza un lasso di tempo durante il quale “per libera scelta non si svolga nessuna attività profittevole”. Un momento fertile fuori dalle dinamiche e pressioni produttive.

Nel 2018 Progetto Puntata Zero promosso dalla compagnia Fabbrica C / Cordata FOR (Italia), Progetto I piccioni cagano mentre promosso dal gruppo internazionale formato da Carlo Cerato, Léon Volet, Flavia Savi, Francisca Sanhueza, Michele de Riu, Ramiro Erburu, Antonio Panaro, Ivan Morales Ruiz, Giulia Marro – progetto Boutès 4.41 promosso dalle artiste Tanya Simili e Alice Torrent (Svizzera).