RIGORE

FOLLIA

SENSI
BILITà

[…] La scuola di circo non è una scuola dicevo perché qui non ci sono né banchi né sedie, né compiti da consegnare, né giustificazioni da portare. È un luogo che profuma di sudore, di lacrime, sangue ma anche di urla di gioia e di abbracci, di trasformazione e di riflessione. Diventa piano piano la casa di chi ha scelto più o meno consapevolmente un cammino difficile e molto spesso (almeno agli inizi) ingrato, quello del circo. […]

Non è una scuola perché qui ognuno ha un tempo proprio di apprendimento, nessuno impara le cose nello stesso tempo, […] perché il circo è l’elogio della diversità a cominciare da quella dei corpi e degli oggetti, per arrivare poi alle estetiche ed ai linguaggi che ci portano oggi a non parlare più di circo ma di Arti Circensi. Ed ecco quindi che un centro di formazione diventa un mondo dove si incrociano diverse culture, corpi e menti, diverse personalità e diversi modi di vedere il circo.  […] Se penso al circo attuale mi viene in mente una frase di Jean Michel Guy “il circo è lo spazio in cui la realtà si converte in metafora”.

Roberto Magro – consulente artistico della Flic

F O R M A Z I O N E

FLIC prosegue, amplia e migliora il percorso avviato nel 2002 con un sempre più vasto programma di formazione professionale.

La formazione amatoriale offre l’opportunità di avvicinarsi al mondo circense e di apprendere le discipline in forma ludica e diretta.

Stage di alta formazione
circense rivolti ad amatori,
studenti e professionisti
delle arti sceniche.

STAGIONE
SPETTACOLI

ED
EVENTI

STAGIONE
SPETTACOLI

ED
EVENTI

error: